Mensa Christi

Secondo una tradizione locale Gesù avrebbe mangiato con i suoi discepoli, dopo la resurrezione dai morti, su una tavola di pietra proprio a Nazaret. La Chiesa della "Mensa Christi", che nel 1781 i francescani acquistarono in rovine dai musulmani, conserva al suo interno la pietra attribuita ai fatti descritti da Marco: «Alla fine apparve agli undici, mentre stavano a mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato» (Mc 16,14).

La chiesa, visitabile su richiesta, si trova all’interno del suk arabo. Essa fu ricostruita dai francescani nel 1861. E’ sormontata da una cupoletta e nell’abside, al posto dell’altare, vi è il banco roccioso di forma parallelepipeda, segnato da diversi graffiti lasciati dalla venerazione dei pellegrini.